Tecnologia e/a catechismo …

La Parola corre sugli schermi!!!

Potrebbe sembrare irriverente, ma la tecnologia, dopo questo periodo di “chiusure”, è entrata a fare parte anche della catechesi.

L’uso di “messaggi” permette di tenerci in contatto con i genitori e con gli altri catechisti; i video sono ormai parte integrante dei nostri incontri.

Qualcuno arriccia il naso ed esclama “ma dove andremo a finire?”

Finiremo dove vogliamo finire…

La tecnologia, se usata con sapienza, è un ottimo aiuto per la catechesi, non deve però diventare un sostituto delle persone.

Come faremmo a organizzare 50 famiglie, se dovessimo ancora usare il cartaceo? (che puntualmente i bambini perdevano, i genitori dimenticavano …)

Come faremmo a scambiarci, regolarmente, il materiale con gli altri catechisti che vediamo saltuariamente, in quanto la catechesi ormai è frazionata in più giorni?

Un incontro strutturato con una parte di visione di un video, una parte di discussione e una parte di attività, è più adatto alle nostre nuove generazioni, che, purtroppo, sono mooolto facili a distrarsi.

Questo non vuol dire che non tentiamo di educare all’ascolto, soprattutto all’ascolto del proprio cuore, del messaggio che Dio rivolge a ciascuno di noi.

… e Dio non usa Internet …

La frase per oggi

Il problema fondamentale è che la nostra civiltà, che è una civiltà della macchina, può insegnare all’uomo tutto ad eccezione di come essere uomo.
(André Malraux)

Buona giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.