Un po’ di flessibilità …

guardandomi in giro, vedo sempre più problemi di rigidità: mal di schiena, di spalle, di collo, di ginocchia …

Sono stata vittima anche io, proprio l’anno scorso, di un blocco alla spalla sinistra!!!

Così, dopo avere appurato che non esistevano lesioni, ho iniziato a guardare oltre il dolore. Sicuramente la postura poteva essere un’aggravante, ma c’era qualcos’altro, qualcosa che mi faceva sentire in “gabbia” e a cui il mio fisico reagiva con il dolore.

Come ho già scritto avevo iniziato ad andare in piscina e ciò mi aiutava a sciogliere, dolcemente, le tensioni, ma se non andavo all’origine, a nulla serviva starmene in acqua per ore!!!

Alla fine ho trovato che il mio malessere era legato alla “programmazione”. Può sembrare sciocco, ma per un tipo creativo e “libero” come me era veramente deleteria. Fissare obiettivi, tempi, modi, tutto incanalato in tabelle, quando pubblicare, quando cucire, quando pulire casa, quando … respirare.

E tutto per cosa? Per una maggiore efficienza?

Era arrivato il tempo di riprendermi la mia vita, semplice, ma libera.  Penso che “programmare” sia ottimo per chi trova sicurezza nell’avere tutto sotto controllo, per chi non ha i mille imprevisti di una famiglia a cui fare fronte, per chi decide di tenere stretta la propria vita nelle proprie mani. Personalmente preferisco vivere il presente, così come è, vedere negli imprevisti delle opportunità, dedicare del tempo a me stessa e a chi mi è vicino, quando necessita e non con un occhio sempre alle tabelle, lasciare che la mia vita sia anche un po’ nelle mani dell’universo.

E ora se vuoi allenare un po’ la tua flessibilità, guarda il video di questa dolcissima ragazza

La frase per iniziare positivamente la tua giornata:

Non creare idee assolute, rimani flessibile.

E ricorda:

una cosa può essere buona per te oggi e non esserlo più domani,

perché la vita continua a cambiare

e non puoi bagnarti due volte

nello stesso fiume.

(Osho)

Buona giornata.

 

 

Annunci

6 pensieri su “Un po’ di flessibilità …”

  1. Conosco questa ragazza del video, ho praticato qualche sua lezione. Sono talmente rigida che nonostante io pratichi yoga da più di un anno la mia schiena è ancora rigida. È per come prendo le cose di ogni giorno… Magari potessi regalarmi flessibilità!

    Mi piace

    1. Ho impiegato quasi sei mesi per riprendere l’uso della spalla!!! Con un po’ di pazienza e sapendo su cosa “puntare”, vedrai che i risultati arriveranno. (personalmente, nonostante anni di esercizi, non riesco ancora a mettere i palmi a terra in Uttanasana!!!) Buona serata.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.