Qualcuno dice che sia un libro “pericoloso”!!!

Sto parlando della Bibbia.

I protestanti la leggono quotidianamente, i cattolici, quando la posseggono, la usano per tenere ferme le porte in estate quando c’è corrente d’aria.

Perché invitiamo, anche a catechismo, sempre alla lettura del Vangelo (che fa parte del Nuovo Testamento) e non ci soffermiamo, tranne per alcuni passaggi, mai sul Vecchio Testamento? (per chi fosse a digiuno: Vecchio Testamento= prima della venuta di Gesù; Nuovo Testamento =dopo la Sua venuta).

Ho riflettuto molto su questo “perché” e sono giunta a questa considerazione, che spero non risulti blasfema, ma non è assolutamente mia intenzione: la Bibbia è un libro-non libro.

  1. Se pensi di leggerla da pagina 1 a pagina 1961, come un normale libro, con molta probabilità, abbandonerai l’opera dopo le prime dieci pagine. Un insieme di storie, più o meno originali, di difficile comprensione, scritte con un linguaggio molto lontano da noi;
  2. Se, per ovviare alle difficoltà comprensive del testo, ti inscrivi a un corso biblico, verrai a conoscenza di ogni contestualizzazione, di ogni traduzione che si è succeduta nel tempo, di ogni ricostruzione circa l’ipotetico autore, però potrebbe risultare un percorso interessante, ma un po’ sterile;
  3. Se provi a leggere un capitolo, a rileggerlo, a sottolineare la frase che più ti colpisce, a cercare di capire il perché quella frase ti colpisce, se può contenere traccia dei tuoi valori, se può esserti d’aiuto alla tua vita di tutti i giorni … allora le cose cambiano!!! Per questo tipo di approccio servono però due elementi: un cuore umile, senza pregiudizi e aperto a nuove domande, a nuove prospettive e qualcuno con cui interfacciarsi, perché, a volte, sorgono dei dubbi che richiedono un confronto e il “pericolo”, penso, stia proprio nell’imbrigliare il messaggio all’interno del proprio io.

La prossima volta ti mostrerò come sta evolvendo la mia Bibbia da così

Risultati immagini per la sacra bibbia cei

a così


La frase per iniziare positivamente la tua giornata:

Siate come l’uccello posato per un attimo su rami troppo fragili, che sente la fronda piegarsi e canta, tuttavia, sapendo di avere le ali.
(Victor Hugo)

Buona giornata.

Annunci

6 pensieri su “Qualcuno dice che sia un libro “pericoloso”!!!”

    1. Se vuoi puoi unirti a me, nel post di settimana prossima, affronterò il primo capitolo della Genesi, illustrando come ho pensato di procedere, alternando brani del Vecchio a brani del Nuovo Testamento. Grazie del commento e buona giornata.

      Mi piace

  1. Buongiorno, sebbene io sia una cristiana praticante, una volta sarei stata considerata una cristiana atipica in quanto comunista, oggi sono pochi sia i cristiani che i comunisti, non mi ritengo in grado di parlare di temi così elevati, ma ascolto e leggo volentieri chi propone questi argomenti.

    Piace a 1 persona

    1. Buongiorno a te e felice di proporti un argomento così poso popolare. Non pretendo di essere una guida, ma una compagna con cui scambiare opinioni, senza “etichette”, solo con rispetto. Alla prossima. Ciao, ciao.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.