Ho sentito parlare di Reiki …

In rete capita di imbattersi in questa “via” e mi ha incuriosita, così sono andata ad approfondire un po’.

Dal libro “Reiki” di Gabriella Campioni ho imparato che :

…Reiki viene dal Giappone ed è un nome comune che definisce qualunque via basata sull’Energia ….

Se ho capito bene, l’operatore fa da tramite tra l’Energia, che a seconda delle culture può essere chiamata Dio, Grande Spirito, Sé Universale o altro ancora e il ricevente, aiutandolo in una crescita interiore, a superare alcuni blocchi, che possono essere  anche causa di malattie. Non è una cosa molto semplice da capire, però mi sono piaciuti i cinque principi dell’imperatore Meiji, citati nel libro

Oggi non arrabbiarti

Oggi non preoccuparti

Guadagnati la vita onestamente

Onora i tuoi genitori, i maestri, gli anziani

Sii grato per tutto ciò che vive.Risultati immagini per reiki aforismi

Mi ricordano i dieci comandamenti

1) Non avrai altro Dio fuori di me.

2) Non nominare il nome di Dio invano.

3) Ricordati di santificare le feste.

4) Onora il padre e la madre.

5) Non uccidere.

6) Non commettere atti impuri.

7) Non rubare.

8) Non dire falsa testimonianza.

9) Non desiderare la donna d’altri.

10) Non desiderare la roba d’altri.

E anche i principi dello yoga 

Yama  suddiviso in:

  1. Ahimsa– compassione per tutti gli esseri viventi- è il concetto di non violenza su nessun essere vivente, nemmeno su se stessi.
  2. Satya– Essere sinceri- non mentire e non dire bugie- sempre dire la verità.
  3. Asteya– non rubare.
  4. Brahmacharya – il controllo dei sensi- avere dei comportamenti responsabili specialmente nell’intimità.
  5. Aparigraha– neutralizzare il desiderio di avere ricchezza- avarizia- il concetto di prendere solo quello che è necessario.

Nyama suddiviso in:

  1. Sauca- purezza e pulizia che sia interna che esterna.
  2. Santosa– soddisfatto e contento- essere felici con quello che si ha.
  3. Tapas– uso disciplinato delle proprie energie.
  4. Svadhyaya- auto studio- studiare se stessi – nel silenzio osservarsi e coltivare la consapevolezza di se stessi.
  5. Isvarapranidhana– Celebrazione della spiritualità – metti tutte le tue azioni e i tuoi problemi ai piedi di Dio.

Con forme e sfumature diverse, con ritualità diverse, ma per stare bene, i concetti di base rimangono validi per ogni via.

Dopo questo promemoria per lo Spirito  riprendiamo con

“risveglio muscolare”

“appuntamento con acqua e colazione”

la frase per iniziare positivamente la tua giornata:

Forme divine abitano il nostro corpo,
si risvegliano con il soffio del respiro,
si illuminano con gli occhi della mente.
(Gabriella Cella Al-Chimali)

Buona giornata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...