Intervista da me …. a me ….

Ciao, domani è un anno che hai aperto questo blog, cosa pensi?

Ciao, penso che anche questa volta ce l’ho fatta.

Cosa ti ha portato ad aprire un blog?

La voglia di farmi un regalo per il mio compleanno, 10 luglio. Volevo qualcosa di particolare, che mi desse serenità. “La pace nel mondo” era un po’ scontato!!!! Però per essere sereni bisogna vivere in un ambiente sereno. Così ho pensato d’invertire i termini, partire dalla mia pace per arrivare a contagiare un po’ il mondo.

Perché “Mattinascente”?

Mattina-nascente. Alla mattina hai un nuovo giorno a disposizione, da gestire con l’atteggiamento che più ti piace, è un po’ una rinascita. Ecco perché “nascente”.

“Svegliarsi positivamente”, quindi, è legato al fatto di avere la libertà di decidere quale atteggiamento prendere ogni mattina?

Esatto. Ho pensato che mettere in comune ciò che mi permette di iniziare bene una giornata, potesse essere d’aiuto anche a qualcun’altro. Il mio piccolo contributo a “la pace nel mondo”!!!

Alcune mattine è però molto difficile trovare la positività.

Bisogna cercarla nelle piccole cose: nel focalizzarsi su qualcosa di bello che è successo il giorno prima, su un po’ di tempo da dedicare al nostro fisico, su una frase che ci illumini la giornata. Siamo sempre circondati da notizie funeste, volevo dare un po’ di respiro.

Il periodo in cui viviamo, purtroppo, non è che lasci molto spazio alla bellezza!

La storia ci insegna che il male è sempre esistito, fa parte della natura umana, accompagna la paura che, a sua volta,  porta all’immobilismo. Una persona ferma, fisicamente e psicologicamente, è molto più facile da controllare, sottomettere. Enfatizzare quanto c’è di terribile al mondo, aiuta questo processo e lo alimenta.

Quindi il bello esiste ancora, solo che non lo consideriamo?

Un bambino che nasce, i fiori nei giardini, un sorriso della cassiera, un gesto di volontariato … Basta cambiare la prospettiva in cui si guarda. Pensare al qui e ora.

Non tutti nascono, però, così ottimisti!!!!

Infatti, io non ci sono nata!!! E’ stato un luuuungo percorso, che non è ancora finito.  Il blog mi ha aiutato molto a focalizzare l’atteggiamento da tenere. Impegnarsi a scrivere qualcosa di positivo, mi ha aiutato a cercare le piccole gioie. Sarebbe stato più semplice scrivere qualcosa di polemico, di denuncia, qualche poesia dedicata alla tristezza, alla solitudine. Non tutti i giorni sono uguali, però ho deciso di dare più spazio al bello, che al brutto.

La tua soddisfazione è data quindi da l’avere raggiunto il tuo scopo?

La mia soddisfazione è data, prima di tutto, da l’ essere riuscita a gestire un blog, senza nessuna base, andando per tentativi e deduzioni (non ne ero così sicura), poi di avere trovato un piccolo angolo, in cui poter condividere con altri, la stessa voglia di portare il nostro piccolissimo contributo per un mondo migliore (poco è meglio di niente!)

Bene allora ti saluto, augurandoti di poter continuare il tuo cammino di “contagio” positivo!!!

Grazie, penso che il miglior regalo, che uno può farsi, sia di regalare qualcosa agli altri.

Buon fine settimana.

 

Annunci

10 thoughts on “Intervista da me …. a me ….”

      1. Io dico che potrai anche dire di esserci riuscita 🙂 mi è piaciuto molto il senso di questo tuo post, l’ho condiviso anche sui miei social 🙂 complimenti davvero.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...