Tutti gli anni, in questo periodo, mi domando il perché …

si debbano sprecare una montagna di libri scolastici!!! Una volta si potevano rivendere, ma poi hanno pensato di aggiungere un fascicoletto di aggiornamento , però la gente fotocopiava il fascicoletto; allora adesso hanno aggiunto il codice, personale,  d’accesso ad Internet e così puoi solo mandarli, praticamente nuovi, al macero. Non capisco.

Come non capisco, perché le famiglie debbano accollarsi notevoli esborsi, per i libri relativi alla scuola dell’obbligo. Mi sembra che in Trentino vengano forniti dalle scuole e restituiti a giugno, chiedendo un rimborso solo in caso di danneggiamento.

Sembra una barzelletta, ma non lo è. Quando mia figlia iniziò il primo anno di liceo, la professoressa di latino pretese il vocabolario di latino nuovo, per gli aggiornamenti!!! Mio marito tuonava: “Ma è una lingua morta, che aggiornamenti essenziali vuoi che ci siano, rispetto a quello che ho usato io, ai miei tempi?” Comunque riuscii a trovarne uno nuovo, ma di seconda mano (probabilmente il precedente acquirente aveva abbandonato anzitempo lo studio del beneamato latino). Al modicissimo prezzo di 60 euro, un vero affare. Morale? La professoressa non fece usare il vocabolario, perché era meglio imparare a destreggiarsi senza!!! Fortunatamente poi, essendo comunque un buon vocabolario, fu usato per gli altri anni.

Io però non riesco a mandare al macero i libri e così li metto in scatoloni, in garage…

Dopo questa, personale, dissertazione…

“risveglio muscolare”

“appuntamento con acqua e colazione”

la frase per iniziare positivamente la tua giornata:

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.
(Ugo Ojetti)

Buona giornata.

 

Annunci

4 thoughts on “Tutti gli anni, in questo periodo, mi domando il perché …”

  1. Mio figlio è stato maltrattato per un intero anno dalla prof di ed. artistica in prima media perchè mi sono rifiutata di comprargli i pastelli della marca che chiedeva lei dopo aver speso 100,00 euro già di materiale solo per la sua materia…. 🙂 ma sai la cosa brutta qual’è, penso io? La mancanza di unione tra noi genitori. Quell’anno solo in 3 ci siamo rifiutate su 25 ragazzi… Comunque condivido il tuo post ma ripeto, se ci fosse più unione certe cose non accadrebbero. Buona serata Mattinascente.

    Mi piace

    1. “L’unione fa la forza!”, però sembra impossibile da raggiungere. Il lavoro di gruppo, penso, non faccia parte del DNA degli italiani. Siamo degli artisti, in qualsiasi campo, dall’arte vera e propria, alla truffa, alla cucina…e come tali, individualisti. Pensato a noi, pensato a tutti. Neanche la crisi è riuscita a farci fare fronte comune!!!! Buon pomeriggio.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...