Marta e Maria

“Mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio; e una donna, di nome Marta, lo ricevette in casa sua. Marta aveva una sorella chiamata Maria, la quale, sedutasi ai piedi di Gesù, ascoltava la sua parola. Ma Marta, tutta presa dalle faccende domestiche, venne e disse: «Signore, non ti importa che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e sei agitata per molte cose, ma una cosa sola è necessaria. Maria ha scelto la parte buona che non le sarà tolta» Tratto dal Vangelo di Luca, 10,38-42.”

Per anni, al sentire questo brano, ho pensato fra me “se anche Marta si fosse seduta ad ascoltare, chi avrebbe preparato la cena? Certo che sarebbe bello fermarsi, ma chi farebbe andare avanti le cose?” E rimanevo un po’ perplessa.

Con il passare degli anni, ho imparato che abbiamo tempo a sufficienza per ogni cosa, ma non ce ne accorgiamo.  Se anche Marta si fosse seduta ad ascoltare, il risultato sarebbe stato, semplicemente, di cenare un po’ più tardi.

Portare attenzione a ciò che facciamo nel momento presente, dilata magicamente la sensazione del tempo. Quello che non riusciamo a portare a termine, forse, non era poi così importante.

Ritaglia del tempo per il tuo

“risveglio muscolare”

“appuntamento con acqua e colazione”

la frase per iniziare positivamente la tua giornata:

Se presterai attenzione al presente, potrai migliorarlo. E se migliorerai il presente, anche ciò che accadrà dopo sarà migliore. Ogni giorno porta con sé l’Eternità.
(Paulo Coelho)

Buona giornata.

 

Annunci

4 thoughts on “Marta e Maria”

  1. Ho ascoltato numerosi commenti su questo brano che piace molto al centro yoga che seguo, ne ho ascoltato uno giusto qualche settimana fa, e mi era piaciuto perché sottolineava che Gesù aveva approvato il comportamento di Maria, mentre aveva ripreso Marta, non per il lavoro che stava svolgendo, ma perché era in ansia (tipo me, sempre!!). E quindi il succo sarebbe di fare ciò che devi fare, ma con il pensiero rivolto a Dio e senza ansia, che poi è quello che dici anche tu. Chissà se mai ci riuscirò! 😀
    Buona settimana

    Mi piace

    1. Probabilmente non ci riusciremo sempre, però iniziare a prenderne coscienza è già un buon inizio. Il trucco che ho adottato io, è d’impormi di fare una cosa alla volta!!! (Hai presente gli uomini? In genere, si dice che se camminano non sono in grado di masticare un chewingum!!! Ecco proprio così.) Facile? No. Impossibile? Nemmeno, ci vuole pazienza e costanza, però se farai una cosa alla volta, la farai meglio, l’apprezzerai di più e, forse, ti scapperà anche un ringraziamento a Dio! Buona giornata.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...