Perdonare?

più facile a dirsi che a farsi!!!

Penso che ci voglia molto tempo, impegno, empatia. Bisognerebbe provare a capire le motivazioni che hanno spinto una persona a comportarsi in un determinato modo, cosa o chi  ha “mosso i fili”. Sicuramente ogni caso è unico, perdonare il gesto a Parigi e perdonare uno sgarbo di un’amica, sono due cose moooolto diverse, ma richiedono comunque tempo, impegno e empatia.

Focalizzati sul presente, il passato è ormai andato, ma puoi gestire e gioire del presente.

“risveglio muscolare”

“appuntamento con acqua e colazione”

La frase per iniziare positivamente la tua giornata di oggi:

“Trattenere la rabbia e il rancore è come tenere in mano un carbone ardente con l’intento di getterlo a qualcun altro: sei tu quello che viene bruciato”(Antica filosofia zen)

Buona giornata.

Annunci

One thought on “Perdonare?”

  1. Prendi un piatto e tiralo a terra. – Fatto.
    – Si è rotto? – Si.
    – Adesso chiedigli scusa. – Scusa.
    – È tornato come prima? – No.
    – Adesso capisci?

    Credo che la parola PERDONO sia abusata ed astratta , e come scrivi tu ci sono perdoni e perdoni.
    Ciao da Laura

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...